PROGETTO – W i diritti e chi li ha scritti!

Si è concluso il progetto “W i diritti e chi li ha scritti”, frutto della collaborazione tra “ASA Onlus“”CIFA ONG”, “Arciragazzi Siracusa” e “ArciRagazzi Neverland Priolo.

Il progetto è stato finanziato dalla sede di Misterbianco della Banca del Credito Cooperativo Etneo.

Le attività svolte hanno avuto la finalità di sensibilizzare ed informare i bambini, di età compresa tra i 3 e i 10 anni, sui diritti loro riconosciuti dalla Convenzione O.N.U. sui diritti dell’infanzia del 1989.

Destinatari del progetto sono stati gli alunni delle classi delle scuole primarie e dell’infanzia dell’I.C. Martoglio di Siracusa e dell’I.C. Manzoni di Priolo Gargallo.

Le attività sono state articolate in una serie di incontri per ciascuna classe, durante i quali si è provveduto a far riflettere i bambini sulla natura dei diritti e sulla titolarità che essi ne vantano, con particolare riferimento alla Convenzione dell’O.N.U. sui diritti dell’infanzia e a coloro cui pertiene il compito di assicurarne il rispetto.

I team di esperti delle due associazioni “Arciragazzi” hanno assicurato, attraverso giochi di simulazione, la viva attenzione dei bambini, consentendo così la loro piena e fattiva partecipazione.

I bambini delle classi delle scuole dell’infanzia, in particolare, hanno assistito alle favole raccontate dalle marionette del “Teatrino dei diritti”, mentre i bambini delle classi della scuola primaria hanno preso parte in prima persona al gioco di ruolo “Il grande gioco dei diritti”, che ha simulato un tribunale virtuale all’interno del quale si è potuto assistere alla “messa in stato d’accusa” di alcuni diritti previsti dalla Convenzione, con conseguente dibattito sul tema del loro rispetto da parte del mondo degli adulti.

L’impegno che l’ASA Onlus ha profuso nella realizzazione del progetto è stato pienamente ripagato dai risultati conseguiti.

Nella consapevolezza che l’educazione allo sviluppo e la cultura della cooperazione rappresentano strumenti centrali per la il miglioramento delle condizioni di vita dei bambini, l’ASA Onlus proseguirà in iniziative del medesimo tenore, persuasa com’è dell’irrinunciabilità dello strumento formativo come complemento della missione di tutela del diritti dell’infanzia che si è data.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: