Progetto Erasmus Plus “Break down the barriers”: iniziano i lavori della Conferenza a Vilnius

All’interno del progetto Erasmus Plus  “Break down the barriers” di Asa Onlus per l’apprendimento e la formazione europea degli operatori dell’Associazione, il primo gruppo di lavoro sta partecipando, proprio in questi giorni, alla conferenza “Transformation of European Welfare System: challenges Problems and Future Prospects” organizzata a Vilnius dalla rete ESPanet Lithuania e ospitata dall’Università di Vilnius, Facoltà di Filosofia, Istituto di Sociologia e Lavoro sociale. Sarà un’entusiasmante opportunità per discutere le sfide, i problemi e le prospettive future dei sistemi di welfare europei in un momento di grandi incertezze politiche, economiche e ambientali nel mondo globalizzato. Per secoli, lo stato sociale in Europa e altrove è stato percepito come una fonte di benessere, stabilità sociale, sicurezza e solidarietà.

La Conference sarà incentrata sulla valutazione comparativa dei diversi sistemi di welfare europei, sulle politiche familiari dei diversi Paesi, nonché sulla misurazione degli effetti che nuovi fenomeni, quali ad esempio il progressivo invecchiamento della popolazione, il calo di natalità, la globalizzazione e le spinte multiculturali, provocano sulle politiche per la famiglia.

Sulla scia di tutte queste trasformazioni, persistono ancora domande fondamentali: i sistemi di welfare europei sono sufficientemente resilienti da affrontare queste nuove sfide? Cosa riserva il futuro ai sistemi di welfare europei?

Linas Kukuraitis, Minister of Social Security and Labour of the Republic of Lithuania

La Lituania e la sua capitale Vilnius offrono un luogo eccellente per la sedicesima conferenza ESPAnet. Il sistema di politica sociale lituana per molti aspetti assomiglia al modello bismarckiano, che è una base fondamentale per il modello sociale europeo. Vilnius è sempre stata una città multiculturale, dove storicamente si sono scontrate diverse culture europee.

I commenti sono chiusi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: