Regione Campania istituisce un fondo regionale per le adozioni internazionali

Dopo Provincia di Bolzano, Sardegna, Sicilia e Marche anche la Campania si schiera al fianco delle famiglie adottive: 150mila euro nel bilancio di previsione 2021-2023

Un fondo regionale per le adozioni internazionali. A istituirlo Regione Campania, attraverso un emendamento presentato in sede di bilancio previsionale 2021-2023, presentato dai consiglieri Maria Luigia Iodice e Luigi Abbate del gruppo consiliare “Campania Libera – Noi Campani – PSI”. Lo stanziamento previsto, dopo l’approvazione da parte dell’assemblea legislativa regionale, è pari a 150mila euro.

La scelta è stata adottata sulla base dei numeri forniti dalla CAI, che segnalano come, sul territorio regionale, ogni anno siano portate a compimento circa un centinaio di procedure di Adozione Internazionale.

“Una scelta, quella del consiglio regionale campano, che segue quelle della Provincia di Bolzano, della Sardegna, della Sicilia e delle Marche. L’auspicio è che l’esempio di queste regioni virtuose venga seguito da tutte le altre regioni. Speriamo che queste preziose iniziative  provenienti  dalle regioni possano essere seguite  dal  governo centrale affinché il tema della gratuità della adozione internazionale trovi adeguato spazio nel pacchetto del Recovery Fund legato al contrasto alla denatalità. Ci congratuliamo con la Campania per questa scelta”, hanno dichiarato congiuntamente gli enti autorizzati facenti parte della rete LIAN – Life in Adoption Network, che coinvolge Ai.Bi. – Amici dei Bambini, Ariete Onlus, ASA Onlus, CIFA e Fondazione Patrizia Nidoli.

I commenti sono chiusi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: