Coronavirus: Haiti emana nuove direttive per l’adozione internazionale

Affiatamento virtuale tra minori e famiglie adottive prolungato fino al 29 maggio e autorizzazione degli enti accreditati ad operare nel Paese fino al 30 settembre del 2021.

La direzione generale dell’ IBESR (Istituto del benessere sociale e delle ricerche) di Haiti, con un memorandum informativo, ha comunicato agli enti per le adozioni internazionali autorizzati nel Paese, le nuove misure per l’adozione, prese a fronte dell’emergenza sanitaria dovuta al coronavirus.

L’Istituto ha reso noto come, a causa delle restrizioni derivanti dalla pandemia, l’autorità centrale haitiana abbia deciso di prolungare l’affiatamento virtuale tra minori e famiglie adottive fino a 29 maggio 2021.

Inoltre, fino a dicembre 2021, gli enti accreditati per l’adozione, sono stati autorizzati ad inoltrare i rapporti dedicati al post-adozione attraverso invio telematico.

A causa delle restrizioni derivanti dalla pandemia da coronavirus, infine, l’autorizzazione degli enti ad operare ad Haiti come intermediario in materia di adozione avrà termine il 30 settembre 2021, ma già dal mese di aprile, verrà emesso il decreto con le modalità di richiesta di accreditamento per i due anni successivi.

Tra gli enti accreditati a svolgere attività di intermediazione in materia di adozione ad Haiti sono presenti anche Ai.Bi. Associazione Amici dei Bambini e Fondazione Patrizia Nidoli, membri del network Lian, Life in Adoption Network assieme ad Ariete Onlus; ASA Onlus; CIFA Onlus.

I commenti sono chiusi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: