Progetto Family in Tow(n): L’accoglienza migrante, servizi approntati nel territorio

Si è tenuto venerdì 19 luglio, presso il salone Acli Catania, il secondo incontro previsto nell’ambito del progetto Family in Tow(n), realizzato da ASA Onlus in partenariato con Acli Catania, co finanziato dalla Fondazione Sicilia, dal titolo “L’accoglienza migrante, servizi approntati nel territorio – Una proposta per lavorare in rete”.

Presenti all’incontro anche i rappresentanti delle Associazioni Africa Unita e Cesp (Centro Studi Don Milani), molto interessati alla costruzione di una rete stabile per portare avanti sul territorio progetti di inclusione funzionali al benessere dei soggetti delle fasce più deboli della società, con particolare attenzione alle famiglie e ai minori. 

Obiettivo dell’incontro è stato quello di sviluppare una riflessione e un confronto sulle relazioni fra assetti istituzionali, modelli organizzativi e lavoro di comunità, sulle competenze professionali, sulle diverse forme di partecipazione e sviluppo della comunità al fine di concertare azioni valide e durature da portare avanti e innescare meccanismi che possano condurre a risultati concreti in termini di empowerment.

Un focus specifico dell’incontro è stato dedicato alle modalità di iscrizione all’anagrafe per richiedenti asilo e rifugiati.

Un momento del seminario in cui la dott.ssa Vasta ha approfondito i temi della residenza e della residenza virtuale

 

I commenti sono chiusi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: