Asa Onlus, al via progetto Erasmus Plus “Break down the Barriers”

Al via il progetto “Break down the barriers” di Asa Onlus per l’apprendimento e la formazione europea degli operatori dell’Associazione.

Le attività progettuali sono inserite nell’ambito delle attività di Erasmus Plus, il Programma dell’Unione europea per l’Istruzione, la Formazione, la Gioventù e lo Sport 2014-2020, grazie al quale è stato finanziato il progetto. In particolare, il progetto prevede la partecipazione di sei membri dello staff ASA, divisi in tre gruppi di lavoro, a due conferenze internazionali e ad un training course.

Il primo gruppo di lavoro parteciperà, a fine agosto, alla conferenza “Transformation of European Welfare System: challenges Problems and Future Prospects”organizzata a Vilnius dalla rete ESPanet Lithuania. Si tratta di un network internazionale, istituito nel 2002, per facilitare lo scambio e la cooperazione tra gli analisti di politica sociale in Europa e creare un forum per favorire il dibattito multidisciplinare e lo sviluppo di un’analisi politica sociale europea come campo di ricerca e di insegnamento. La Conferenza sarà incentrata sulla valutazione comparativa dei diversi sistemi di Welfare europei, sulle politiche familiari dei diversi Paesi, nonché sulla misurazione degli effetti che nuovi fenomeni, quali ad esempio il progressivo invecchiamento della popolazione, il calo di natalità, la globalizzazione e le spinte multiculturali provocano sulle politiche per la famiglia.

Il secondo gruppo di lavoro, la prima settimana di settembre, prenderà parte alla conferenza “Families through diversity”,organizzata dall’Università di Psicologia e Scienze dell’Educazione di Porto (Portogallo), che proporrà un confronto internazionale e multidisciplinare di carattere giuridico, sociologico, psicologico, educativo, antropologico e di politica interculturale, dei diversi modelli di famiglia: adottiva, multiculturale, monogenitoriale.

Il terzo gruppo, infine, parteciperà al Trainnig course “Interculutal Comunication in Education”,organizzato da Dorea Educational Institute a Spalato (Croatia)per il potenziamento delle competenze interculturali.

Le attività di mobilità internazionale perseguono gli obiettivi di potenziare le competenze in materia di accompagnamento e sostegno genitoriale; acquisire maggiore dimestichezza in materia di psicologia interculturale, protezione giuridica, integrazione ed inclusione dei migranti nel contesto sociale; potenziare le metodologie operative dell’associazione e, infine, sviluppare la capacità di gestire e progettare processi multiculturali.

Le prossime attività del progetto “Break down the barriers” consisteranno in incontri, seminari e tavole tematiche al fine di rendere note, alle diverse realtà operanti intorno all’Associazione, le esperienze maturate.

 

 

I commenti sono chiusi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: