L’A.S.A. – Associazione Solidarietà Adozioni – Onlus è un Ente Autorizzato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per l’Adozione Internazionale, ai sensi della legge n. 476/98. 

Dal 2001 ad oggi* i bambini che sono stati adottati e che crescono con l’affetto ed il calore di una famiglia che si prende cura di loro sono 1124.

 

* dato aggiornato al 27.10.2020

ASA ONLUS

SEDE LEGALE

Via del Roveto, 7
Catania, CT 95126

info@asaonlus.it
095.376567

 

 

Lian 

DALLA MOLDOVA

“Non possiamo permetterci più che i minori arrivino alla dichiarazione di adottabilità quando, per loro, è ormai troppo tardi”. La Moldova ha un nuovo presidente. Si tratta di una donna, la prima nella storia del Paese. Dopo il ballottaggio tenutosi la scorsa domenica 15 novembre, l’europeista Maia Sandu ha vinto con il 57.72% dei voti conto i 42.25% dell’uscente Igor Dodon. Il fatto che, per la prima volta in un Paese ex sovietico, vi sia una leader di sesso femminile è un importante segno di cambiamento. Che, si spera, potrebbe favorire anche l’Adozione Internazionale…

Continua

Lettera 

L’adozione durante la pandemia

Capita di iniziare la settimana nel migliore dei modi possibili, grazie ad una lettera che riceviamo da parte di due genitori, di ritorno dall’Ungheria. Una lettera che abbiamo il piacere di condividere con voi, con chi ha già tra le braccia l’amore più grande e, soprattutto, con chi è in attesa realizzare questo sogno. “Ripensi a quel 18 settembre…la partenza contornata di emozioni per quel qualcosa che aspettavi da due anni e mezzo…finalmente si stava avverando!Sin dal primo giorno un vortice di emozioni … dove si alternava la paura con la felicità, la tristezza con la gioia..

Continua

Dati CAI 

Primo semestre 2020

Sul sito della Commissione Adozioni Internazionali (www.commissioneadozioni.it) sono stati pubblicati i dati aggregati delle adozioni internazionali relativi al primo semestre 2020. Nel periodo in esame sono state rilasciate 217 autorizzazioni all’ingresso corrispondenti a 269 minori. Il decremento rispetto al primo semestre del 2019, va in larga parte imputato all’emergenza sanitaria in corso, che ha comportato…

Continua